Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Portali tematici’ Category

ClothesTellStories_homeÈ da poco online un interessante sito dedicato ai professionisti dei musei che studiano, interpretano e conservano l’abbigliamento del passato, Clothes Tell Stories.

Curato dall’International Committee for Museums and Collections of Costume dell’ICOM, l’International Council of Museums, Clothes Tell Stories è un sito di aiuto e ispirazione per chiunque lavori nell’ambito del costume storico, in particolare per i piccoli musei che non hanno al proprio interno professionalità appositamente formate. Tutti gli aspetti della gestione di una collezione di abiti sono considerati in questo sito: le terminologie, le tecniche di allestimento, il collezionismo, il corretto immagazzinamento, la movimentazione e molto altro.

Semplice ma accattivante nella grafica, Clothes Tell Stories presenta due sezioni principali: Resources, che reindirizza alle Linees guida, alla Terminologia e alle Pubblicazioni dell’International Committee for Museums and Collections of Costume, e Workbook, che invece raccoglie una serie di contributi più o meno articolati su temi specifici scelti dagli specialisti membri del Comitato; in quest’ultima sezione sono raccolte le storie cui fa riferimento il nome del sito: gli abiti prendono vita e raccontano dell’opulenza di imperatori e delle ristrettezze nell’abbigliamento nella ex Unione Sovietica, di rivolte contro dittatori e persino dell’arrivo della prima giraffa in Francia nel 1826!

Annunci

Read Full Post »

Homepage del portale Discover Baroque ArtÈ stato recentemente pubblicato in rete un interessante progetto dedicato all’arte barocca. Tramite il portale www.discoverbaroqueart.org è possibile accedere a una ricca banca dati che a pieno regime raccoglierà una selezione significativa di opere d’arte e monumenti di otto paesi europei: Austria, Croazia, Germania, Italia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovenia e Ungheria.  L’iniziativa è totalmente finanziata dalle istituzioni culturali che ne fanno parte (per l’Italia ricordiamo le principali: la Galleria Borghese, la Pinacoteca Nazionale di Bologna, la Biblioteca Comunale dell’Archiginnasio, l’Archivio di Stato di Bologna, il Sistema Museale della Provincia di Bologna).

Il lavoro alla base del progetto è senza dubbio notevole: grazie a un’accurata schedatura –che riporta anche una bibliografia di base per chi ha voglia di approfondire- è possibile effettuare ricerche tematiche che mettono in relazione artefatti e monumenti di diverse aree geografiche. Scegliendo la voce di menu Database si può impostare la propria ricerca per parole chiave, categorie, data o lingua in cui la scheda è stata sviluppata.

Un valore aggiunto di questa iniziativa è infatti l’aspetto linguistico: tutte le schede sono disponibili sia in inglese che nella lingua madre degli esperti che le hanno prodotte; ciò implica che, inserendo chiavi di ricerca in lingua inglese, l’utente può effettuare ricerche su tutto il complesso di dati prodotti dalle varie istituzioni che aderiscono all’iniziativa. I risultati possono poi essere salvati per creare gallerie virtuali personali.

Per orientare al meglio l’utente è disponibile, in calce a ciascuna scheda, una breve panoramica sugli eventi storici più significativi avvenuti nel periodo in cui la singola opera fu composta o costruita. Un’introduzione storica artistica sarà disponibile con i prossimi aggiornamenti del portale.

Discover Baroque Art è un’iniziativa stimolante per gli utenti della rete appassionati d’arte. È stata prodotta da Museum With No Frontiers (MWNF), un’organizzazione che coinvolge 19 paesi tra Europea, Africa del nord e Medio Oriente per promuovere la conoscenza dell’eredità storico-artistica e l’integrazione interculturale. MWNF ha infatti già pubblicato da diversi un anni il ricco portale Discover Islamic Art che, come il suo gemello sull’arte barocca, consente di scoprire l’artte islamica effettuando ricerche per epoche e aree geografiche [MP].

Read Full Post »