Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Dispositivi mobile’

L’Istituto inglese di “web-watchers” CIBER Reseach ha pubblicato il rapporto Culture on the go, un documento che illustra come l’accesso alle informazioni sul web stia cambiando: sempre più frequentemente gli utenti effettuano le proprie ricerche, leggono e utilizzano le informazioni in movimento attraverso i dispositivi mobile, a scapito di PC e laptop in casa e in ufficio. Questo cambiamento avrà un impatto radicale sulla progettazione e la funzionalità dei siti web.

Il professor David Nicholas di CIBER ha affermato che stiamo assistendo a una trasformazione dei comportamenti degli utenti e che i dispositivi mobile saranno presto la piattaforma dominante per la ricerca sul Web. Ad oggi, però, ancora non sono state fatte indagini approfondite sull’utilizzo di questi dispositivi da parte dell’utenza.

CIBER ha realizzato, tramite log analysis e data mining, l’analisi delle ricerche effettuate dagli utenti di Europeana, mettendo a confronto comportamenti su personal computer, portatili e dispositivi mobile.

La principale conclusione è stata che le visite da parte degli utenti in movimento differiscono da quelle effettuate attraverso piattaforme fisse. Le visite sono in genere molto più brevi, meno interattive e inoltre viene visualizzata una minor quantità di contenuto nel corso di ogni visita. La differenza di comportamento varia anche in base al tipo di dispositivo mobile:  il comportamento sull’iPAD è quello che più si avvicina a PC e laptop.

La maggior parte dei siti web culturali – ma non solo – è stata progettata per l’accesso da personal computer e portatili. L’aumento di nativi digitali e l’abitudine al pagamento dei contenuti fruibili su dispositivi mobile, implica nel prossimo futuro un ripensamento e una trasformazione nell’erogazione dei contenuti culturali via web. [MTN]

Il rapporto completo è scaricabile dal Web:
http://pro.europeana.eu/documents/858566/858665/Culture+on+the+Go

Annunci

Read Full Post »

Il titolo di questo post si riferisce allo stile del testo nelle videate nei dispositivi mobile. Se infatti la scrittura per il web è sempre stata oggetto di analisi approfondita per il raggiungimento della soddisfazione degli utenti, oggi il dibattito è quanto mai attivo nell’ambito dei mobile.

Segnaliamo a questo proposito, il post di Jakob Nielsen‘s pubblicato su Alertbox il 1° agosto 2011, Defer Secondary Content When Writing for Mobile Users, che analizza una delle principali linee guida per i contenuti su dispositivi mobile:

  • Quando si scrive per dispositivi mobile, bisogna focalizzare l’attenzione sui contenuti essenziali.

Come essere concisi e comunque fornire agli utenti le informazioni necessarie? Pubblicando le informazioni secondarie nelle videate secondarie.  La prima schermata si focalizzerà quindi solo sulle informazioni minime, riducendosi a puro spazio informativo.

Utile al riguardo anche la lettura del post  dello stesso autore: Mini-IA: Structuring the Information About a Concept, sullo stile del testo per mobile. [MTN]

 

Read Full Post »