Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘gallerie virtuali’

Homepage del portale Discover Baroque ArtÈ stato recentemente pubblicato in rete un interessante progetto dedicato all’arte barocca. Tramite il portale www.discoverbaroqueart.org è possibile accedere a una ricca banca dati che a pieno regime raccoglierà una selezione significativa di opere d’arte e monumenti di otto paesi europei: Austria, Croazia, Germania, Italia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovenia e Ungheria.  L’iniziativa è totalmente finanziata dalle istituzioni culturali che ne fanno parte (per l’Italia ricordiamo le principali: la Galleria Borghese, la Pinacoteca Nazionale di Bologna, la Biblioteca Comunale dell’Archiginnasio, l’Archivio di Stato di Bologna, il Sistema Museale della Provincia di Bologna).

Il lavoro alla base del progetto è senza dubbio notevole: grazie a un’accurata schedatura –che riporta anche una bibliografia di base per chi ha voglia di approfondire- è possibile effettuare ricerche tematiche che mettono in relazione artefatti e monumenti di diverse aree geografiche. Scegliendo la voce di menu Database si può impostare la propria ricerca per parole chiave, categorie, data o lingua in cui la scheda è stata sviluppata.

Un valore aggiunto di questa iniziativa è infatti l’aspetto linguistico: tutte le schede sono disponibili sia in inglese che nella lingua madre degli esperti che le hanno prodotte; ciò implica che, inserendo chiavi di ricerca in lingua inglese, l’utente può effettuare ricerche su tutto il complesso di dati prodotti dalle varie istituzioni che aderiscono all’iniziativa. I risultati possono poi essere salvati per creare gallerie virtuali personali.

Per orientare al meglio l’utente è disponibile, in calce a ciascuna scheda, una breve panoramica sugli eventi storici più significativi avvenuti nel periodo in cui la singola opera fu composta o costruita. Un’introduzione storica artistica sarà disponibile con i prossimi aggiornamenti del portale.

Discover Baroque Art è un’iniziativa stimolante per gli utenti della rete appassionati d’arte. È stata prodotta da Museum With No Frontiers (MWNF), un’organizzazione che coinvolge 19 paesi tra Europea, Africa del nord e Medio Oriente per promuovere la conoscenza dell’eredità storico-artistica e l’integrazione interculturale. MWNF ha infatti già pubblicato da diversi un anni il ricco portale Discover Islamic Art che, come il suo gemello sull’arte barocca, consente di scoprire l’artte islamica effettuando ricerche per epoche e aree geografiche [MP].

Annunci

Read Full Post »

http://www.fotosar.it/

L’Archivio fotografico della Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Roma, online dagli ultimi mesi del 2008, è costituito da immagini che riproducono gran parte dell’enorme patrimonio archeologico di Roma e del suo territorio: circa 550.000 immagini fra diapositive e negativi e 18.000 lastre vitree, documenti eccezionali anche per la storia della fotografia.

Nella presentazione del progetto leggiamo che “la fototeca on line opera per la ricerca, la conservazione, la tutela, la valorizzazione e la promozione del patrimonio archeologico romano attraverso i fondi di documentazione fotografica storica e contemporanea. Questo strumento, inoltre, consentirà lo snellimento delle procedure della concessione delle riproduzioni fotografiche e dei relativi diritti di riproduzione per uso editoriale”.

Allo stato attuale sono disponibili online circa 10.000 immagini di reperti e scavi archeologici, tra cui le immagini delle opere esposte nelle sedi del Museo Nazionale Romano e delle aree archeologiche aperte alla visita del pubblico.
L’utente può consultare delle gallerie virtuali su alcune aree monumentali (Colosseo, Foro Romano, Palatino, Domus Aurea, Museo Nazionale Romano, Terme di Caracalla, Tomba di Cecilia Metella, Villa dei Quintili) e su temi specifici (acconciature, volti dell’impero, donna, militari, mestieri e professioni, atleta).

Le modalità di ricerca sono due: semplice e avanzata (per Soggetto, Descrizione, Materiale, Provenienza, Tipo soggetto, Luogo di esposizione, con possibilità di decidere il numero di immagini per pagina e il tipo di ordinamento). Per ogni immagine visualizzata, vengono fornite le informazioni fondamentali (Soggetto, Materiale, Provenienza, Luogo di conservazione, Inventario, breve descrizione).

Le immagini possono essere visualizzate in due modi:
1) Visualizzazione normale: la visualizzazione dell’immagine e le azioni di ingrandimento/riduzione e spostamento avvengono lungo i due assi ortogonali per intervalli predefiniti. L’utilizzo di questa modalità avviene in maniera trasparente per l’utente senza bisogno di installazione di estensioni o plug-in sul proprio computer.
2) Visualizzazione avanzata: essa consente di controllare meglio le azioni di zoom, spostamento e riposizionamento delle immagini. Per usufruire di questa modalità è necessario installare il plug-in ExpressView di LizardTech disponibile in forma gratuita per i browser più comuni.

Relativamente ai diritti di proprietà intellettuale, tutto il contenuto della fototeca online – immagini, testi, grafica, loghi, icone, downloads digitali, database e software – è di proprietà della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma.

Tramite il sistema di e-commerce è possibile acquistare un file digitale dell’immagine scelta. A ogni singolo file è legata una licenza d’acquisto. Esistono quattro tipologie di licenza d’acquisto: studio, web per un anno, multimedia, edizione a stampa. L’acquirente deve indicare la tipologia di licenza d’acquisto e sottoscrivere una dichiarazione di impegno che lo vincola ad utilizzare il file esclusivamente per l’uso dichiarato.

Riteniamo interessante riportare gli estremi delle licenze, come indicati nel sito web: “La licenza studio è esclusiva per gli studenti e per tutti coloro che utilizzano le immagini per studio e ricerca, nonché per conferenze senza fini di lucro. La licenza studio consente la stampa delle immagini in tesi di laurea e in articoli pubblicati su riviste scientifiche. Tale licenza è valida per una edizione a stampa, in una sola lingua, con tiratura inferiore alle 2000 copie e con un prezzo di copertina inferiore a € 77,50, esente dal pagamento delle tariffe per i diritti di riproduzione. La licenza web è utilizzabile per i siti Internet ed è valida esclusivamente per la durata di un anno e in un solo sito. La licenza multimedia è utilizzabile per una sola edizione del Cd rom o Dvd. La licenza stampa è valida per una sola edizione a stampa in una lingua. Nessuna licenza è valida per la pubblicazione di guide e monografie riguardanti esclusivamente monumenti, aree archeologiche o sedi museali della Soprintendenza o per cataloghi scientifici o tesi di laurea su tipologie di materiali. Per tali edizioni, su qualsiasi tipo di supporto, dovrà essere, preventivamente, richiesta autorizzazione alla Soprintendenza. A particolare autorizzazione è sottoposto anche qualsiasi altro uso delle immagini non previsto dalle licenze sopra indicate, inclusa l’edizione in più lingue. E’ vietato utilizzare le immagini di questo sito per la costituzione di archivi iconografici e/o fotografici o l’inserimento in archivi già esistenti. E’ vietata la concessione a terzi delle immagini e delle licenze acquistate. L’acquisizione di qualsiasi licenza implica l’impegno ad indicare nei crediti: ‘Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma’. La didascalia del soggetto dovrà contenere il luogo di conservazione”.

Le licenze d’acquisto differiscono tra loro non solo per l’importo, ma anche per il formato del file che può essere reso disponibile in diversi formati: Bassa Densità (formato Jpeg, dimensioni in pixel pari a un quarto di quelle originali); Media Densità (formato Jpeg, dimensioni in pixel pari a metà di quelle originali); Alta Densità (formato Tiff, dimensioni in pixel pari a quelle originali). [MTN]

Read Full Post »